Bimbi dalla Romagna in vacanza al mare nel Salento per imparare ad autogestire il diabete

Per una settantina di bambini e adolescenti diabetici romagnoli, di età compresa tra i 9 e i 18 anni, campo scuola fino a giovedì 16 giugno per una corretta educazione su come convivere con la malattia

In vacanza per imparare ad autogestire il diabete. E’ questo lo scopo del campo scuola in programma da oggi, venerdì 10, a giovedì 16 giugno a Torre Guaceto, sulla costa adriatica dell’Alto Salento, in provincia di Brindisi, e che vede protagonisti una settantina di bambini e adolescenti diabetici della Romagna, di età compresa tra i 9 e i 18 anni. L’iniziativa, sostenuta dalla Regione, è coordinata dai diabetologi pediatrici dell’Azienda USL della Romagna. 

A prendersi cura dei giovani e, soprattutto, a insegnare loro l’autocontrollo della malattia in un contesto sereno e spensierato come quello di una vacanza al mare “fuori casa”, saranno Tosca Suprani e Martino Marsciani della Pediatria di Cesena, Vanna Graziani della Pediatria di Ravenna, Benedetta Mainetti della Pediatria di Forlì, Annalisa Pedini e Alberto Marsciani della Pediatria di Rimini. 
Quest’anno parteciperanno anche alcuni pazienti diabetici maggiorenni che faranno da tutor ai più piccoli. I giovani partecipanti impareranno a regolare le dosi di insulina sul rilievo pluriquotidiano della glicemia, ad adattare la dieta, anche in base al tipo di attività fisica praticata ed a riconoscere e prevenire eventuali episodi ipoglicemici.

Il diabete insulino-dipendente colpisce un bambino su 1000 e deve infatti essere curato con le iniezioni di insulina più volte al giorno per tutta la vita. Il progresso tecnologico ha agevolato e semplificato le cure della malattia ma il cardine della cura resta affidato all’autocontrollo del paziente stesso. Compito dei medici specialisti è quindi non solo quello di prescrivere le cure ma soprattutto quello di educare e motivare alla cura. E il contesto migliore per fare tutto questo è il clima rilassato dei soggiorni educativi in località di vacanza.

Nella nota inviata agli organi di informazione l’Azienda USL "ringrazia, anche a nome delle famiglie dei bambini, l’Ipercoop Lungosavio di Cesena che anche quest’anno fornisce gratuitamente bevande e spuntini per il campo scuola".