"Marangiane in festa" in Salento

La sagra di Castrì di Lecce in cui la melanzana è protagonista tra musica e piatti tipici.

Dal 29 luglio al 1 agosto il Salento si animerà grazie alla XVI edizione di Marangiane in Festa, il tradizionale appuntamento di Castrì di Lecce che sa coniugare alla perfezione i piatti tipici pugliesi e le evoluzioni musicali più amate.
Dalla parmigiana rossa a quella bianca, dalle polpette alle sagne cannulate con l'impasto di melanzane, alle melanzane saltate in padella con pomodoro fresco, oppure come gustoso condimento tutto salentino per bruschette e arrosti. E per i più golosi che al dolce non sanno rinunciare, anche la parmigiana di melanzane al cioccolato.

A Castrì di Lecce la Pro Loco, in partnership con l'Amministrazione comunale, ripete l’appuntamento diventato ormai immancabile con la sagra della melanzana. Tutti i visitatori potranno gustare le prelibatezze realizzate con uno dei prodotti tipici del Salento, allietato da musica, canti e balli sempre nel segno della tradizione.

Tra le novità dell’edizione 2016 un calendario ricco che saprà coinvolgere i visitatori con specialità culinarie nuove. Sul palco in piazza Paperi si alterneranno Venerdi 29 luglio, Scazzicapieti e Mama Ska; Sabato 30 luglio, Rewind70 e Vega 80; Domenica 31 luglio, Dott. Jazz & Mr. Funk e i Calanti; Lunedi 1 agosto, gran finale con Medinita e CRIFIU, ma non solo. Per l’ultima giornata di festa lo chef Pasquale D’Ambrosio delizierà tutti con il suo Teatro del Gusto, uno showcooking da leccarsi i baffi.

Una quattro giorni all’insegna della tradizione, del buongusto e del divertimento. Involtini di melanzane, pasta casereccia con melanzane al forno, melanzane saltate in padella con cipolla e pomodoro fresco e bruschette con striscioline di melanzane sott’olio. Questo e tanto altro a Marangiane in Festa che vedrà nel piccolo borgo in provincia di Foggia, l’allestimento di 20 stand e più di 1500 posti a sedere. Che sia di contorno, primo piatto o dolce, l’ortaggio più versatile della cucina sarà il protagonista indiscusso della sagra. Provare per credere.